Home Lomellina

Lomellina

Questa area geografica deve il nome al principale suo centro, Lomello, che, nota sin dall'epoca romana, toccò il massimo splendore durante il regno franco, sotto la potente dinastia dei conti palatini che da essa prese nome. Monumenti notevoli sono, oltre al castello, la romanica Santa Maria Maggiore ed il vicino Battistero. Altri centri tuttavia furono fiorenti sin dall'alto medioevo, ed alcuni di loro conservano nei severi castelli e nelle belle chiese le vestigia del glorioso passato: Gambarana, Lagosco, Mede, Olevano: tutti signoreggiati dagli omonimi rami dei conti di Lomello. Il castello di Sartirana, già appartenente ai duchi Arborio di Gattinara, della stessa stirpe del letterato romantico Lodovico di Breme, è oggidì sede di interessanti mostre, e nelle sue sale è suggestivo assistere ad una mostra mercato di antiquariato che da un po' di anni vi si tiene. Le risaie che si perdono a vista d'occhio suggeriscono 

gli ottimi ingredienti della cucina tipica: il riso, di varie pregiate qualità, e le rane, cui si dedicano anche sagre. L'oca ed i suoi derivati sono invece prerogativa culinaria della città di Mortara, che ospita annualmente, d'autunno, una fiera dedicata a questo saporitissimo anatide, che corre qui anche un suo caratteristico palio. Al palio di Robbio si danno invece battaglia i contradaioli degli otto quartieri, che nella prima settimana di settembre si sfidano in divertenti gare. Nella prima settimana di ottobre, in coincidenza con la festa della Madonna del Rosario, si tiene invece a Parona altra fiera, che celebra il rinomato biscotto locale, l'Offella", appunto. Il Ticino di Zerbolò è invece meta che consiglio in ogni stagione: d'estate, per pic-nic in riva al fiume o nei pioppeti, nelle altre stagioni per rilassanti passeggiate a piedi o a cavallo, o per la cerca dei funghi, o per la pesca. 


Viste della Lombardia

milano-cenacolo.jpg